No-tillage in Puglia e Basilicata

Semina Diretta 2.0 torna con la certezza di aver rafforzato la propria rete e gettato le basi per il raggiungimento di nuovi, importanti traguardi anche in Puglia e Basilicata. Grazie ai progetti in corso, affidati ai nostri referenti locali, l’attenzione attorno alla coltivazione del grano duro senza aratura cresce di giorno in giorno. Sono sempre di più gli aspiranti direct seeders interessati a collaborare con noi.

L’associazione ha avuto l’opportunità di incontrare le amministrazioni locali che hanno mostrato grande attenzione nel nostro lavoro e nelle attività che abbiamo intenzione di sviluppare in sinergia con le istituzioni politiche e accademiche presenti sul territorio.

Ricordiamo che nella zona è già attivo un centro polifunzionale per l’informazione e la formazione di direct seeders e ambasciatori. Senza contare gli infoPoint, impegnati nel sostegno alle campagne di semina in corso.

Il presidente del comitato operativo di Semina Diretta 2.0, dott. Lino Falcone, traccia un bilancio più che positivo della recente esperienza: “La presenza di Semina Diretta 2.0 in Puglia e in Basilicata si rafforza grazie al contributo prezioso dei nostri collaboratori che voglio ringraziare personalmente. L’associazione sta crescendo costantemente, non solo nelle due regioni, ma in tutti gli areali cerealicoli del Mezzogiorno. Siamo convinti di poter contribuire attivamente alla tutela del grano duro e alla difesa dell’ambiente, grazie alla riduzione delle emissioni di Co2  e al contenimento dell’erosione del suolo. Il grano duro – conclude – è un patrimonio del nostro Paese (non solo economico ma anche culturale), per cui abbiamo il dovere di continuare su questa strada“.

(Foto in alto: Dettaglio con spighe, Altare marmoreo Cappella S.Giovanni da Matera)

.

Post a Comment

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Linkedin